Migliori Spiagge del Salento

LE MIGLIORI SPIAGGE DEL SALENTO

Sei curioso di affondare i piedi nelle spiagge meravigliose del Salento? Questi sono i nostri consigli per una vacanza di mare e sole indimenticabile!

Pescoluse (Le Maldive del Salento), Torre Vado, Torre Pali, Lido Marini, Torre Lapillo, Punta Prosciutto, Porto Selvaggio, Acquaviva di Marittima, Baia Verde, Torre san Giovanni, Torre del”orso, Porto Badisco, Santa Maria di Leuca

Torre dell'orso

E’ la spiaggia delle Due Sorelle, due splendidi faraglioni al largo della costa.

Una baia di poco meno di un chilometro con spiaggia finissima, dune basse e una pineta retrostante le dune.

Una baia sovrastata dalla Torre dell’Orso, una torre costiera cinquecentesca, in parte diroccata. La zona è famosa per i suoi storici locali del raggae salentino.

torre-dellorso

Baia dei Turchi

E’ la spiaggia più bella di Otranto. Per raggiungerla dovete camminare lungo alti alberi di pino, una fitta macchia mediterranea, il profumo inconfondibile della pineta.

Il fruscio sempre più distinto del mare sarà il contorno di questa piacevole passeggiata. Una lingua di sabbia bianca e fine costeggiata dalla vegetazione mediterranea, un paradiso.

Baia-dei-Turchi

Porto Badisco

Una piccola insenatura, la seconda che consiglio tra Otranto e Santa Maria di Leuca, un luogo magico perchè qui, si dice, sbarcò Enea, secondo Virgilio (è conosciuto anche con il nome di Approdo di Enea).

Poca la sabbia, ma diversi i punti alternativi dai quali immergersi in acqua.

Potete fare dei tuffi, rilassarvi al sole oppure un picnic sotto gli alberi.

Porto-Badisco

Acquaviva di Marittima (Diso)

Non so se posso chiamarla spiaggia, fatto sta che è uno dei pochi posti in cui fare il bagno lungo la litoranea rocciosa tra Otranto e Santa Maria di Leuca.

E’ un’insenatura fantastica con acqua fredda grazie a una fonte sorgiva che sfocia in mare.

Ottimo luogo per rinfrescarsi. L’accesso al mare è semplice soltanto nella parte iniziale, altrimenti: vi potete tuffare.

Acquaviva-di-Marittima

Pescoluse (Maldive del Salento)

E’ la spiaggia delle Maldive del Salento, sabbia bianca e finissima, bassi fondali e isolotti che emergono dal mare, dune ricoperte di acacie e giglio bianco.

Circa 4 chilometri di spiaggia tra Torre Pali e Torre Vado. Un’area molto sviluppata in termini di servizi turistici e senz’altro un luogo in cui fare il bagno almeno una volta nella vita.

In pochi minuti arrivate alla Finis Terrae, Santa Maria di Leuca.

Pescoluse

Torre San Giovanni

E’ una zona dove troverete macchia mediterranea, camminerete per dei sentieri, arriverete nella zona dunale bassa e poi sulla sabbia.

Una meraviglia, credetemi, una delle più belle tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca.

Lungo questa spiaggia, poi, si è sviluppata la movida estiva tra le più famose della zona con lo stabilimento CocoLoco a fare la parte del leone.

Torre-San-Giovanni

Baia Verde

E’ una delle spiagge di Gallipoli insieme a Lido Conchiglie e Rivabella. Una baia lunga qualche chilometro che parte da Gallipoli e termina a Torre del Pizzo.

Anche qui sabbia fine, dunette, una pineta nella parte sud e alcuni tra gli stabilimenti balneari più famosi di tutto il Salento in quanto a movida e happy hour. Una spiaggia giovane per chi ama il divertimento a due passi dalla nightlife gallipolina.

Baia-Verde

Porto Selvaggio

Siamo all’interno del Parco Naturale di Porto Selvaggio, Nardò. Un parco con boschi e insenature rocciose.

Poco prima di raggiungere Santa Caterina vi è l’unico accesso comodo al mare, al quale si giunge dopo una passeggiata nella pineta.

Arrivati giù, troverete una delle calette incontaminate più belle di tutto il versante ionico, la spiaggia e ciottolosa.

Porto-Selvaggio

Torre Lapillo

Una delle sabbie più fini e bianche in assoluto.

Una baia lunga 4 chilometri delimitata da due torri costiere: Torre Lapillo e Torre Chianca. Una baia con case sul mare e dunette.

In alcuni tratti l’acqua è talmente bassa che dovete fare un bel po’ di metri per bagnarvi sopra le ginocchia.

Baia-di-Torre-Lapillo

Punta Prosciuto

Tra le più selvagge di tutto il Salento.

Dune alte fino a 8 metri ricoperte di macchia mediterranea, dietro di esse zone umide, il bosco di Arneo, qualche abitazione immersa nella vegetazione estiva.

Chilometri di spiaggia con pochi stabilimenti balneari, qualche supermercato vecchio stile, qualche bar. Per il resto sabbia e mare.

Punta-Prosciutto